News

In breve...

Tutto pronto per le nuove regole sulla sicurezza antincendio dei condomini che dal 6 maggio 2019 avranno l'obbligo di rispondere ai nuovi requisiti.

Antincendio, in Gazzetta le nuove norme di sicurezza per i condomini

Approvato da parte del Comitato Centrale tecnico-scientifico dei Vigili del Fuoco

06 Febbraio 2019, Fonte: lavori pubblici

Dopo l'approvazione da parte del Comitato Centrale tecnico-scientifico dei Vigili del Fuoco del 24 aprile 2018, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 5 febbraio 2019 il Decreto Ministero dell'Interno 25 gennaio 2019 recante "Modifiche ed integrazioni all'allegato del decreto 16 maggio 1987, n. 246 concernente norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione" con il quale parte una vera e propria rivoluzione per i condomini con nuove norme più stringenti.

Le nuove regole entreranno in vigore il 6 maggio 2019 per le nuove costruzioni, mentre per gli edifici di civile abitazione esistenti entro i seguenti termini:

  • entro il 6 maggio 2021 per le disposizioni riguardanti l'installazione, ove prevista, degli impianti di segnalazione manuale di allarme incendio e dei sistemi di allarme vocale per scopi di emergenza;
  • entro il 6 maggio 2020 per le restanti disposizioni.

Entrando nel dettaglio, la nuova norma prevede 4 Livelli di Prestazione (L.P.) a cui corrispondono diversi adempimenti:

  • L.P. 0 - per edifici di altezza compresa tra 12 e 14 metri;
  • L.P. 1 - per edifici di altezza compresa tra 24 e 54 metri;
  • L.P. 2 - per edifici di altezza compresa tra 54 e 80 metri;
  • L.P. 3 - per edifici di altezza oltre 80 metri o, indipendentemente dall'altezza, se con più di 1000 occupanti.

La regola tecnica prevede per ogni livello di prestazione compiti e funzioni per il responsabile dell'attività e gli occupanti, le misure da attuare in caso d’incendio (L.P. 0), le misure antincendio preventive, la pianificazione dell’emergenza e il centro di gestione dell'emergenza (L.P. 3).